Castello di Querceto

Castello di Querceto – Greve in Chianti/Toscana

Greve in Chianti è un Comune situato nel territorio del Chianti Classico. È qui che sorge Castello di Querceto, incastonato in un magnifico panorama verde di boschi e colline. Edificato per difendere la zona circostante, come una vedetta sulla via Cassia Imperiale, oggi il Castello veglia sul prezioso patrimonio delle sue vigne e dei suoi oliveti.

Gli attuali 60 ettari di vigna risalgono per lo più agli anni tra il 1975 ed il 1985, con ulteriori venti nuovi ettari aggiunti in tempi più recenti. Nel sottosuolo del Castello si trovano le cantine dove le selezioni del Castello e del Chianti Classico Riserva maturano in barrique di Allier, Tronçais, Limousin e Tonneaux. In questo ambiente suggestivo, carico di storia e di cultura, trovano interpretazioni memorabili il Chianti Classico e gli altri vitigni toscani (in maggioranza a bacca rossa).

Vini Castello di Querceto: nobili interpreti dell’eccellenza del Chianti Classico

Il castello che possiamo ammirare ancora oggi è stato edificato nel XVI secolo d.C., dopo il saccheggio e la distruzione dell’edificio medievale preesistente. La trasformazione della proprietà da residenza di campagna ad azienda agricola con vocazione prevalentemente vinicola risale invece all’inizio del secolo scorso. Situata a circa 470 metri s.l.m., la proprietà si estende per 190 ettari complessivi in mezzo alle dolci colline del Chianti. Di questi, 60 ettari sono coltivati a vigneto, 5 a oliveto, mentre i restanti sono boschi di quercia e castagno.

In totale, oggi i vigneti della tenuta sono ventisei, suddivisi in differenti terreni per sfruttare al meglio l’esposizione, le caratteristiche geologiche e i micro-climi. Il lembo settentrionale dei Monti del Chianti è una micro-area dalle significative peculiarità geologiche: gli Scisti Policromi che costituiscono il suolo sono particolarmente ricchi di manganese e metalli alcalino-terrosi risalenti all’era del Cretaceo-Eocenico. Sviluppandosi sulle pendici della valle, fra i 400 ed i 530 metri s.l.m., i vigneti e gli oliveti del Castello sono considerati di alta collina.

Nel costante perseguimento della massima qualità e compatibilità ecologica, si privilegiano fertilizzanti organici, lotta naturale e integrata e fitofarmaci blandi solo su necessità. I vitigni, in maggioranza a bacca rossa, sono allevati con le forme tradizionali del guyot e del cordone orizzontale speronato, con potature molto corte e diradamento dei grappoli quando necessario. A dominare incontrastato è il Sangiovese grosso, uva rossa di Toscana per eccellenza, affiancato da varietà autoctone come il Canaiolo nero, il Colorino, il Mammolo e il Ciliegiolo, e da vitigni internazionali quali Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Syrah, Petit Verdot, Merlot e Malvasia nera. I vitigni a bacca bianca sono soprattutto quelli tradizionali di questa area, ovvero la Malvasia del Chianti, il Trebbiano toscano e il San Colombano, affiancati dallo Chardonnay.

I vini di Castello di Querceto si fanno straordinari e nobili interpreti della varietà e qualità di un territorio vocato all’eccellenza vitivinicola, da sempre simbolo dei vini rossi toscani e italiani nel mondo.

TUTTI I PRODOTTI DELLA CANTINA

Filtra per

Tipologia
Rosso
Vini Premiati
Premiato (3)
Denominazione
IGT/IGP
DOCG
Annata
2016
2018
2019
Regione
Toscana
Prezzo

PROMO

OFFERTE E PROMOZIONI
DELLA SETTIMANA

ESPERIENZA

I NOSTRI PRODUTTORI
SONO LE TUE ESPERIENZE

BOTTIGLIA OMAGGIO

CON L’ACQUISTO DI UNA SCATOLA
DA 6 BOTTIGLIE